Ciambella pasquale

bandiera

Click to translate

Sono passati molti anni da quando, la ciambellaokmattina di Pasqua, ci trovavamo a casa dei nonni per la tradizionale colazione: “ciaccia di Pasqua” (che sarebbe una torta salata al formaggio), capocollo, uova sode e vino rosso.  Per concludere, uno spicchio di ciambella.
Nella mia famiglia quella tradizione oggi non esiste più, ma rimangono i bei ricordi di quando ero bimba e la ricetta di questa ciambella, semplice e dal gusto delicato.

Con questa dose vengono due ciambelle del diametro di circa 30 cm, giuste giuste per sfamare un esercito. Ma se dovesse avanzare, è perfetta per essere inzuppata nel latte al mattino o accompagnata con il vinsanto la sera.

 

CIAMBELLA PASQUALE

  • 500 gr di farina
  • 110 gr di burro
  • 200 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 100 ml di latte (o vinsanto)
  • 1 bustina di lievito
  • scorza grattugiata di un’arancia

Setacciate la farina con il lievito, unite le uova una alla volta, poi lo zucchero e il burro fuso. Aggiungete la buccia d’arancia e il latte fino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso.  Dividete l’impasto in due parti; con ognuna di esse formate un “serpente” e arrotolatelo a ciambella. Cuocete a 180° per 20 minuti.