Crema fresca al basilico con mais e semi di zucca

united_kingdom_640

Click to translate

A me la voglia di accendere il forno non passa mai. Anche con 40 gradi all’ombra sogno di sfornare plumcake e crostate e spesso, impavida, sfido la calura e metto in atto i miei propositi. Attirandomi sguardi attoniti da parte di amici e parenti e maledicendomi da sola quando sono sul punto di liquefarmi, avvolta in bollenti effluvi di burro e col naso attaccato al forno.

Ogni tanto, però, prevale l’istinto di conservazione e capita che mi dedichi anche io a ricette veloci senza cottura. Ed effettivamente, la salute ne guadagna.

zuppa di mais e insalata-6

Con questa ricetta, avrete in pochi minuti un primo piatto fresco e leggero grazie al basilico e all’insalata, con un po’ di sostanza data dal mais e il gusto e la croccantezza dei semi di zucca. Senza dimenticare che è un concentrato di salute! Le mandorle e i semi oleosi, infatti, forniscono l’apporto di acidi grassi e la verdura fresca è un carico di vitamine e sali minerali indispensabile in questi periodi di calura. Con buona pace di torte e crostatine. (Che tanto sono già in agguato, lo sapete, no?).

zuppa di mais e insalata-1

Io ho deciso di sbollentare appena l’insalata (giusto per innalzare di quel paio di gradi la temperatura della cucina, che sennò mi faceva freddo), ma è un passaggio che si può tranquillamente omettere, per una ricetta totalmente senza fuoco.
Non sembra, ma è anche una ricetta vegana, il che – ogni tanto – non guasta. Al posto del latte di soia, ovviamente, potete usare latte vaccino oppure latte di avena, di mandorle, di riso…tutto quello che volete, in base alla virata che volete dare al sapore della vostra zuppa.

Per quanto riguarda il mais, io ho usato quello fresco, da una pannocchia avanzata dalla grigliata della sera precedente (per la preparazione, vedi le note in fondo al post). Nulla vieta di usare quello in scatola, ma risulta ancora più dolce e se decidete di usare un latte che ha molti zuccheri rischiate di ritrovarvi un piatto che assomiglia più ad un dessert che a una zuppa! Anche per questo io ho scelto il latte di soia.

zuppa di mais e insalata-11

CREMA FRESCA AL BASILICO CON MAIS E SEMI DI ZUCCA

Dose: 2 porzioni      Tempo di preparazione: 10 minuti       Tempo di cottura: 2 minuti

Ingredienti

  • 300 g di insalata gentile
  • 30 g di foglie di basilico
  • 3 cucchiai di mandorle
  • circa 100 ml di latte (per me, di soia)
  • 100 g di mais cotto
  • 2 cucchiai di semi di zucca
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

Lavate l’insalata e sbianchitela in acqua bollente per 2 minuti. Scolate e passate sotto l’acqua fredda (meglio se mista a ghiaccio) per raffreddarla.
Tritate le mandorle fino ad ottenere una polvere.
Frullate al minipimer l’insalata con il basilico spezzettato grossolanamente, la farina di mandorle e il latte di soia. Iniziate con poco latte e aggiungetene ancora in seguito, in base alla consistenza che volete dare alla vostra zuppa.
Aggiustate di sale e tenete in frigo fino all’utilizzo.
Al momento di servire versate la crema nei piatti e distribuite su ognuno il mais e i semi di zucca, completando con un giro d’olio.

zuppa di mais e insalata-2

zuppa di mais e insalata-5

zuppa di mais e insalata-9

Note:

  • per il mais ho usato delle pannocchie fresche. Ho rimosso le barbe, le ho sbucciate e le ho lessate in abbondante acqua per circa 15 minuti. Poi le ho spennellate generosamente di burro fuso aromatizzato con sale, pepe, paprika e erba cipollina, lo ho avvolte in alluminio e cotte sulla padella di ghisa per 15-minuti, a fiamma medio alta e girandole un paio di volte in modo da farle rosolare bene su tutti i lati. Peccato non aver fatto delle foto delle pannocchie cotte…era troppa la voglia di mangiarle! E ormai, dovrò aspettare il prossimo anno…

pannocchie-1

pannocchie-3

pannocchie-2

pannocchie-4

Salsa al basilico e parmigiana mignon

Ebbene sì, anche se non ve ne siete accorti, sono stata in ferie! Dieci giorni meravigliosi trascorsi in Provenza, dei quali sentirete certamente parlare in futuro, perché mi hanno inevitabilmente lasciato suggestioni culinarie e idee da sperimentare, anche se in linea di massima sono rimasta piuttosto delusa dalla cucina locale.
Il viaggio ha comportato una separazione dalle mie adorate piantine aromatiche, proprio nei giorni di maggior caldo, quando più avrebbero avuto bisogno delle mie cure. Ma per fortuna il fido giardiniere Piumino è accorso in mio aiuto! Ho affidato alle sue esperte zampette il mio orto da davanzale e al ritorno le piante godevano di ottima salute! E’ grazie a lui, quindi, che oggi posso godere del mio rigoglioso basilico in questa ricetta più estiva che mai. Grazie amico!

La ricetta nasce dal tentativo di emulare una cremina assaggiata tempo fa in un ristorante di Bologna. Il risultato è inevitabilmente diverso, anche perché c’era un ingrediente che non sono riuscita a decifrare, ma la mia versione mi ha comunque lasciato soddisfatta. L’unico problema è che in coppia con la parmigiana di melanzane mi provoca dipendenza!

salsa6

La parmigiana è una versione decisamente light ed estiva, con melanzane grigliate invece che fritte; io non ho messo nemmeno la mozzarella ed era comunque gustosa, ma a voi la scelta.

SALSA AL BASILICO E PARMIGIANA MIGNON

Per la parmigiana mignon (dosi per 4 persone):

  • 4 melanzane lunghe
  • circa 500 ml di passata di pomodoro (possibilmente fatta in casa)
  • 3 spicchi d’aglio (e/o cipolla, se preferite)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale e olio

Per la salsa al basilico:

  • 30 foglie di basilico
  • 5 cucchiai di yogurt bianco magro o yogurt greco
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale e olio

Con queste dosi otterrete una vera e propria salsa, quindi piuttosto liquida. Se la volete più consistente potete aumentare le dosi di yogurt, o addirittura sostituirlo con della ricotta.

salsa3

Lavate le melanzane e tagliatele a rondelle alte circa mezzo cm, poi grigliatele su una piastra antiaderente. Fate scaldare 2 o 3 cucchiai di olio con gli spicchi d’aglio; dopo pochi minuti rimuovete l’aglio e versate la passata di pomodoro; salate e fate cuocere a fuoco medio fino a far ritirare la passata (a me piace molto densa).
Lavate le foglie di basilico e passatele al minipimer con lo yogurt, il parmigiano, poco olio e sale.
Adesso passate al montaggio della parmigiana: mettete sul piatto una fettina di melanzana, cospargete con un cucchiaino di salsa e uno di parmigiano e proseguite con un altro strato. Servite tiepida o anche fredda, accompagnata dalla crema al basilico. Successo assicurato!

 

Con questo post partecipo al contest “Strati su strati”

strati-su-strati